User Tools

Site Tools


chatter.ita_1993

CHATTER.ITA 1993

....

From : Alfredo Persivale         2:331/302.3          Tor 14 Gia 93 23:09 
To   : Grazia Meroni
Subj : ....
===============================================================================
Hello Grazia!

Monday January 11 1993, Grazia Meroni writes to Feliciana:

 GM>  il viaggio in treno A/R mi toglie un 30%, 10 ore di
 GM> lavoro un altro 60%, l'intervallo in palestra diciamo un 20%

30 + 60 + 20 = 110, dove hai imparato a far le percentuali?

 GM>  e sono gia' quasi sempre sovrastress.

direi un 10% in piu'...


  Ciao
Alfredo

--- GED 2.41.B0108+ Via PointMail+
 * Origin: La sanita' mentale e' una imperfezione (2:331/302.3)

r4

From : Franz Antolini            2:333/100.1         Ven Gen 15 93 00:14 
To   : Claudio Castellini
Subj : r4
===============================================================================
Ciao, Claudio..

 In data 12-Jan-93, Claudio Castellini (2:332/212.3) ha scritto:

 LR>>  FA> una serie di incidenti e cappottamenti vari (e prova a cappottare
 LR>>  FA> un R4 tu se sei capace!!!!)
 LR>> No, Franz, non ci riesco. Non e' che per farla cappottare hai dato
 LR>> un colpo di reni mentre facevi una curva stretta?

 CC> Ma insomma, Franz, come diavolo sei fatto? Dalle battute mi ti immagino
 CC> una montagna (di cosa non si sa :-)

Giudicherai di persona tra breve!
Comunque anche Adolfo un tempo era della mia stazza. Ma poi ha gettato la
spugna e si e' messo a dieta, il debole!

Tengo comunque a precisare che ai tempi del cappottamento ('78-'79) ero in
peso forma e nonostante la statura e la corporatura fossero gia' massicce non
sarebbe certo bastato un colpo di reni. :-)

Si tratto' invece di un'acrobazia improvvisata per evitare di fare un
"dritto" da panico in una curva-tornante in montagna sbucatami fuori da
Disolosadove una notte in cui ero un pelo alticcio e per di piu' senza
occhiali da vista.
In uscita di curva ero gia' praticamente riuscito ad allinearmi solo che il
la sterzata era stata un po' troppo brusca, in pendenza e con le ruote
posteriori al di fuori della carreggiata

 CC> E` vero che la 2CV era ritenuta incappottabile? Mi e` giunta notizia
 CC> che ci sono riusciti.

La R4 era ritenuta sua sorella. Comunque ci sono riuscito prima io.

Ma il bello e' venuto poi:

Ci siamo fermati in un bel prato verso le 1:00 e senza la luna (che bella
rima). Il mio sventurato compagno si e' preso una strizza tale che e' rimasto
letteralmente pietrificato con le mani agganciate come una morsa al sedile e
non si e' staccato finche' io sceso, data una breve occhiata al rudere,
girato attorno allo stesso, aperta alla meglio la portiera del passeggero,
non l'ho chiamato con un certo vigore. A quel punto ha mollato la presa e si
e' reso conto di stare a testa in giu' dalla capocciata bestiale che ha
piantato sul tetto!! :-) :-) :-) :-)

Giuro che e' vero!!!

Comunque non e' ancora finita..... (zitto Alfredo: ora te la cucchi tutta)
Siamo riusciti a riportare a spinta l'auto sull'asfalto, ma non dava segno di
volersi accendere, neanche in discesa e a spinta!

Ora, l'amena localita' in cui ci trovavamo era pressoche' deserta ed in aperta
campagna, e non passava un cane manco a morire (che fosse un po' tardino?).
E se non bastasse l'unica macchina che e' passata dopo aver rallentato, ha
accellerato bruscamente e si e' dileguata, temendo, suppongo, una qualche
brutta sorpresa visti i ceffi sconvolti che dovevamo avere.

Dopo lunga attesa e' passata una comitiva di ben 2 auto. (dimenticavo di
aggiungere che, ovviamente, per raggiungere il primo centro abitato c'erano
parecchi chilometri da fare). A quel punto ci siamo messi nel bel mezzo della
strada bloccando una corsia ciascuno a rischio di essere investiti.

I signori, mossi a pieta' ci hanno dato una mano e con un paio di spintoni
vigorosi siamo riusciti a ripartire.

Ma non e' ancora finita! (TI HO DETTO DI STARE ZITTO, ALFREDO!!! E tu Grazia
smettila di scalpitare!)

Il paese piu' a valle (Mezzane di Sotto, n.d.r.) e' tristemente noto perche'
nel bel mezzo del paese (a quell'epoca credo non contasse piu' di 7 o 8
case), c'e' un incredibile "trampolino", un dosso acuto che se lo passi a
piu' di 50 Km/h gia' fai un salto. Io che ovviamente non passavo a 50 Km/h,
ma, non contento della precedente esperienza, viaggiavo a tavoletta (come
sempre del resto) me ne accorsi mentre ero gia' "in volo". Atterraggio
tuttosommato meno ruvido del precedente, ma dato che la derelitta era 'nu
poco scassata dal cappottamento, ha reagito in maniera inaspettata:
tutte e 4 le portiere si sono aperte, non prima di aver lasciato cadere nelle
tra le mie braccia e il volante e tra le braccia del mio sempre piu'
sventurato compagno di viaggio entrambe i vetri dei finestrini anteriori
(nella R4 erano a scorrimento orrizzontale e non verticale come in tutte le
macchine degne di tale nome).

Con spirito da stuntmen (o da pazzoidi?) non ci siamo neanche fermati, ma
in corsa il mio compagno ha richiuso le portiere posteriori e la sua, io
ho richiuso la mia e ho passato a lui il vetro.

the end

Ciao
Franz

p.s. la prossima volta vi racconto quella del frontale con un campo di terra.
     Si, si, ho scritto giusto.
p.p.s. che e' 'sto coro di NOOOOOOOO!!!! Tanto io scrivo lo stesso!


--- QM v1.00
 * Origin: The Inbound Gate & Int'l Echo Backbone Point [. # 1] (2:333/100.1)

serpenti di notte

From : Adolfo Melilli        2:333/1.1                     Mer Gen 20 93 00:01 
To   : Luigi Rosa
Subj : serpenti di notte
===============================================================================
Hello Luigi!

15 Jan 93, Luigi Rosa writes to Adolfo Melilli:

 LR> Non erano tutte faccine, la prima era la bocca, tutti gli altri il doppio
 LR> mento il triplo mento il quadruplo mento..... l'n-simo mento

si, il tagliamento. il reggimento, lo scoglionamento :-)

--- GoldED 2.40
 * Origin:  Non capisco perche' tutti mi chiaman Donatella  (2:333/1.1)

2CV

From : Alfredo Persivale     2:331/302.3                   Tor 21 Gia 93 00:55 
To   : Luigi Rosa
Subj : 2CV
===============================================================================
Hello Luigi!

Monday January 18 1993, Luigi Rosa writes to Alfredo Persivale:

 CC>>>> E` vero che la 2CV era ritenuta incappottabile?
 AP>> Si puo' eccome, in retromarcia.
 AP>> Basta andare un po' forte e sterzare tutto.
 AP>> L'ho scoperto per caso...

 LR> Adesso racconti TU come hai cappottato una 2CV

Non sono un gran raccontatore.
Stavo con una morosa che stava al Gallaratese. Io stavo a Brugherio.
Avevo il Morini 3 e 1/2 e andavo come un pazzo in moto. Direte che sono il
solito bauscione, ma in moto andavo veramente forte. Niente macchina, la 2cv 
era della morosa, e la guidavo come se fossi in moto.
Al semaforo sorpassavo tutti e mi mettevo davanti, sulle striscie.
In strada mi infilavo tra una corsia e l'altra per sorpassare, e via cosi.
Ovviamente le cose semplici dovevano essere fatte con grandissima 
complicazione.
Quella volta dovevo posteggiare.
Mi fermo sotto casa della morosa.
Lei scende.
Io vedo un posto libero in fondo dietro.
Metto la retro e parto a razzo.
Qualcosa tipo 4000 giri in retromarcia, 40 all'ora c'erano tutti.
Infilo il posteggio frenando con forza.
Come tocco i freni la 2cv si allunga sulle sospensioni, si sghimbescia tutta, 
si storta, modifica la propria geometria e mi trovo il volante tra le mani che
gira da solo vorticosamente.
Freno tutto con la macchina tutta sterzata e con le sospensioni escurse 
completamente.
Resto immobile qualche secondo in bilico perfetto all'interno del mio 
posteggio.
Era la prima volta e non sapevo cosa fare.
Resto immobile cosi', qualche secondo e poi, lentissimamente, da fermo, mi 
appoggio su un fianco.
Nemmeno Holer Togni ci sarebbe riuscito.
Mi appoggio sulle portiere di destra, spengo il motore, apro la mia portiera 
verso l'alto, esco come si esce da un tombino, ci sono dei ragazzi che han 
visto tutto e son li' che mi guardano.
Per darmi un tono dico:<posteggio sempre cosi'>
Chiudo a chiave la portiera e vado via. (per massaggiarmi i gibolli scelgo un 
posto discosto)...


  Ciao
Alfredo

--- GED 2.41.B0108+ Via PointMail+
 * Origin: Pas encore vues des "Origin" en francais? (2:331/302.3)

r4 (2)

From : Franz Antolini        2:333/100.1                   Sun 24 Jan 93 00:15 
To   : Herve Miozzo
Subj : r4
===============================================================================
Ciao, Herve..

 In data 16-Jan-93, Herve Miozzo (2:333/511.0) ha scritto:

 FA>> Comunque anche Adolfo un tempo era della mia stazza. Ma poi ha
 FA>> gettato la spugna e si e' messo a dieta, il debole!
 HM> Beh, non direi da come e quanto magnna !!, il buon Adolfo, pero' ha
 HM> trovato il rimedio, magnna tanto, si, pero' si porta dietro sempre la
 HM> crusca, cosi' poi si fa di quelle cag..e :-)))

Adesso non magna quasi piu' rispetto ad un tempo!!!!

Al primo NetSysCon del 333 (a proposito sarebbe ora di farne un altro, no?)
ci fu una mitica sfida tra me ed Adolfo a chi magnava di piu'. I sysop del
net ne rimasero sconvolti, e pronunciavano frasi sconnesse sul tipo : "con
tutta la fame che c'e nel mondo", "altro che modem a 9600 (a quel tempo era
il massimo a cui si poteva aspirare) questi vanno a 19200 bps (bocconi al
secondo)", ecc. ecc.

 FA>> p.s. la prossima volta vi racconto quella del frontale con un
 FA>> campo di terra.
 HM> Si si, racconta racconta, che mi sono divertito un casino.

Ebbene si, ora vi faro' sorbire il secondo episodio della serie:

    FINO A CHE PUNTO UN UOMO PUO' MALTRATTARE UNA MACCHINA.

A distanza di pochi giorni dal cappottamento precedente, con la mitica R4 in
condizioni disastrate (tetto della stessa visibilmente ammaccato, fiancata
ricurva in dentro, andatura dondoleggiante, sterzo che appena lasciavi il
volante girava con decisione a destra, piu' altre bazzecole minori) ci
trovavamo, io ed un altro mio amico (quello che era con me durante il
cappottamento non si e' piu' fidato per qualche anno a salire con me :-) ) ci
trovavamo a zonzo d'estate (vacanze scolastiche).

Dovevamo risolvere il problema che affligge la stragrande maggioranza della
popolazione maschile intorno ai 18 (e non solo): trovare delle ganze.

Transitando sulla statale in direzione della city vediamo sulla corsia
opposta due giovin fanciulle in posa autostoppistica... in circa 3 decimi di
secondo avevamo compiuto un'inversione ad U degna di un poliziesco americano,
con rischio di ripetere il cappottamento, nonche' di venire coinvolti in un
incidente multiplo. La manovra pero' e' stata fatta poco piu' avanti per non
farci vedere (cosa di cui dubito dati gli strombazzamenti e lo stridor di
gomme).

Prese al seguito le due donzelle, ed avendo richiesto loro dove stavano
andando, alla risposta : "a fare un bagno sul lago", ho improvvisato un:
"anche noi! Che fortuna", con una facciatosta invidiabile.

Ora, non essendo previsto un bagno al lago, non avevamo la necessaria
attrezzatura (presentarsi in slip normali non era forse molto indicato, e
sopratutto non avevamo asciugamani, si sarebbe dovuto aspettare la loro
completa asciugatura per non ostentare un'imbarazzante trasparenza).

Inventando di aver dimenticato qualcosa a casa (eravano praticamente in
paese) con una nuova inversione ad U (meno drammatica della precedente),
torniamo a casa mia e porto il necessario per me e il mio amico e ripartiamo
per il lago.

1/2 km dopo, tanto per "intavolare una discussione seria" chiediamo alle tipe
se non avevano paura a salire su un'auto disastrata... magari rischiavamo di
fare un altro incidente. Le fanciulle (oltretutto molto carine), con aria
sicura: " NOOOOO, figurati."

un altro 1/2 km dopo, tanto per darci un tono anche se la discussione era
gia' avviata offriamo da fumare alle stesse. Io mi chino per cercare quei
maledetti cerini_che_quando_servono_non_li_trovi_mai. Il mio amico fa lo
stesso. Nel fare cio' lascio il volante (siamo su un lungo e largo
rettilineo).

Ora cerco di descrivere la scena vista dai sedili posteriori ove le due erano
salite nonostante le insistenze per salire "a coppie":
improvvisamente i due ganzetti seduti davanti si abbassano e scompaiono alla
vista (lo schienale unico della R4 era abbastanza altino) e si vedono la
strada davanti. Il volante, abbandonato a se stesso, come premesso in
apertura, decide di sterzare con decisione a destra, ed ecco sparire la
strada ed apparire un campo pianeggiante.

In quel momento ci alziamo di scatto tutti e due.... troppo tardi.
a cunettina laterale ci e' servita da tampolino in un bellissimo salto che
sembrava durare delle ore.... in lontananza ricordo ancora gli urli di due
comari sedute sulla veranda dall'altro lato della strada che dicevano :
"ODDIOOO.. I SE COPA!!!!" (Traduzione: Oddio, si ammazzano!).

Poi il tutto si e' risolto in una frazione di secondo: dato il peso del
motore e l'assenza di peso del resto dell'auto, ci siano trovati quasi a 90
gradi verticalmente, sbattendo il muso in un frontale col campo di terra ed
erba. Ricordo ancora che avevo terra perfino nelle mutande......

Il muso era spiaccicato, e nel proseguo della corsa, il cofano (che nella R4
parte dal paraurti fino al vetro in un pezzo unico) si era in parte
arrotolato sotto l'auto stessa!

Tutti illesi a parte la gran botta e la piu' grande ancora paura.

Scendiamo dall'auto (o quello che ne era rimasto dopo due incidenti
disastrosi) mentre soppragiungevano gia' delle persone, e il tubo di
scappamento (che nella R4, sempre allo scopo di risparmiare come tutte le
altre features della stessa macchina illustrate sopra tra parentesi, esce
con estrema arguzia sotto la portiera posteriore sinistra) si era staccato
dal suo supporto e penzolava malinconicamente, sporgendo un poco.

Quel tanto che basta affinche' la tipa, scendendo, ci posasse sopra il
polpaccio che e' rimasto marchiato a fuoco con un bel cerchio dell'esatto
diametro del tubo!
La poveraccia e' rimasta marchiata per tutta la vita.... sigh.

Tralascio i commenti della gente, benevoli o malevoli che fossero.

In qualche maniera con un pie' di porco tiriamo su il cofano e con qualche
martellata sistemiamo i parafanghi (attrezzi gentilmente forniti dalle comari
dell'urlo propiziatorio) e ci rimettiamo in strada...

Beh per farla breve (e sarebbe ora) prima riaccompagnamo le due verso casa,
su loro richiesta, visto l'aria sconvolta e la oramai perduta occasione.
Ma prima di giungere, visto che si erano un po' riprese, le abbiamo convinte
a tornare sul lago. Passaggio dalla ditta paterna (ufficialmente intestataria
della R4), cambio di autovettura, e prosecuzione sul lago. La cosa ebbe poi
un seguito, che e' meglio non narrare qui, visto che la mia consorte legge e
conosce anche l'amico che era con me, ora felicemente sposato con quella che
a quel tempo era la sua morosa ufficiale....


Ciao
Franz

p.s. bravo Alfredo, vedo che stavolta sei stato attento... Alfredo...
     Alfredooooo!!!!!!

p.p.s. alla prossima volta, ma con soggetto diverso (tra l'altro discusso
       gia' in quest'area): cosa succede se frequenti contemporaneamente due
       ragazze (e queste sono anche amicissime tra di loro).


--- QM v1.00
 * Origin: The Inbound Gate & Int'l Echo Backbone Point [. # 1] (2:333/100.1)

siete una corporazione !

From : Alfredo Persivale     2:331/302.3                   Dom Gen 31 93 01:37 
To   : Franz Antolini
Subj : siete una corporazione !
===============================================================================
Hello Franz!

Saturday January 30 1993, Franz Antolini writes to Renato Cifarelli:

 FA> Confermo! Oltre a scriversi quotidianamente in chatter (e magari anche
 FA> in matrix) stanno pure incollate al telefono.

Curioso caso di gemelle siamesi, attaccate per la cornetta...

  Ciao
Alfredo

--- GED 2.41.B0108+ Via PointMail+
 * Origin: Dai mamma, mettimi giu'! (2:331/302.3)

Automobiluccia

From : Alfredo Persivale              2:231/302             Mon 15 Feb 93 13:41
To   : Luigi Rosa
Subj : Automobiluccia
===============================================================================
Hello Luigi!

14 Feb 93, Luigi Rosa writes to Renato Cifarelli:

 LR> Io la porto ogni tanto all'autolavaggio perche' oltre a lavarmela mi
 LR> passano gli interni con l'aspirapolvere e mi puliscono bene anche i vetri
 LR> interni.

E ti passano la tela smeriglio sulla vernice.
Mai metteranno le loro manacce, le loro mani che usano per frugarsi il naso, 
per violare le vergogne maleodoranti delle loro concubine, per afferrare unti 
e incroppati arnesi, sulla mia macchinuccia! 
E men che meno la faro' passare in quella sorta di tritacarroizzeria.

Ciao

Alfredo

--- GoldED 2.40
 * Origin:  (2:231/302)

Ancore parlar di ...

From : Grazia Meroni               2:331/307.20            Mon 22 Feb 93 19:18 
To   : Alessandro Carini
Subj : Ancore parlar di ...
===============================================================================
 AC>tempo e terzo se e` una tipa sportiva e le piace correre, saltare sciare
 AC>ecc. non ha tante appendici che sbatacchiano in maniera random.

Sono sportiva, tettosa e fermamente convinta che le mie appendici sbatacchino 
MOLTO meno delle tue :-)...

ciao

--- msgedsq 2.1
 * Origin: Squeak The Mouse . of TeleSIBioC (2:331/307.20)

4 ricette per una Pasqua + felice

= [50] Chatter (2:331/318.3) =============================================================== CHATTER.ITA =
 Msg  : #1401 [163] + 1502                                                                          
 From : Luigi Caput                         2:332/201.10                  Gio Apr 08 93 18:31 
 To   : All                                                                                   
 Subj : 4 ricette per una Pasqua + felice                                                           
====================================================================================================
.EID:5495 1a8893f6
.MSGID: 2:332/201.10 2bc4ab59
Hello All!

Porgo a tutti i miei migliori auguri per una Felice Pasqua, e per
favorirvi nella letizia vi suggerisco le seguenti ricette:


Stinger (giacche' se ne parla tanto...)
=======
1 1/2 di cognac
1 parte di menta bianca.

Sbattere tutto nello shaker, servire in coppa da champagne

Nota: Si puo' fare anche con la vodka.
      Dolciastro, buono solo dopocena.


Gimlet
======

2 parti di vodka
1/2 parte di rose'lime  (succo di lime)

Nota: si puo' fare anche con il gin.


Margherita
==========

1 1/2 oz tequila
1/2 oz. Cointreau
3/4 oz. succo di limone
1/2 oz. sciroppo di zucchero.

sbattere nello shaker, versare in coppa da champagne precedentemente
brinata di sale.

Oriente rosso
=============

1 1/2 oz. Rum carta bianca
1 1/2 oz. Rum carta oro
1 oz. rum scuro
1 zolletta di zucchero
2 schizzi di cherry branndy

Si prepara direttamente nel bicchiere (tipo bicchiere da cognac ma quello
grosso) , con ghiaccio cristallino, bere con trancia di arancia e
trancia di limone.

Nota: Attenzione ! non piu' di uno all'anno.


saluti

Luigi

--- GoldED 2.41
 * Origin: Si o No ? Io sono del partito del 'Boh ?' (2:332/201.10)
SEEN-BY: 331/101 105 108 110 201 301 303 304 306 315 318 331 332/1 2
SEEN-BY: 332/107 108 200 201 202 212 404 504 505 510 516 600 333/100
SEEN-BY: 334/800
.PATH: 22201/10 332/201 1 2 331/101 301 318

Nutella

= [50] Chatter (2:331/318.3) =============================================================== CHATTER.ITA =
 Msg  : #2148 [151]                                                                                 
 From : Luigi Caput                         2:332/201.10                  Giu Luj 01 93 15:47 
 To   : All                                                                                   
 Subj : Nutella                                                                                     
====================================================================================================
.EID:28b0 1ae17de1
.MSGID: 2:332/201.10 2c333feb
De inutilitate nascondimenti barattolorum nutellae ab illusibus mammibus


    Nutella omnia divisa est in partes tres:
Unum : Mutella in vaschetta plasticae.
Duum : Nutella in vitreis bicchieribus custodita.
treum: Nutella sita in magno barattolo (magno si, sed melium est si magno
Nutella in barattolo).
    Nutella piacet pmnibus pueris atque puellae sed, si troppa Nutella
fagocitare, ciccione divenire, cutaneis eructionibus sottostare et brufolos
peticellosque supra facie tua stratos formare atque, ipso facto, diarream
cacarellamque subitanea venire.
    Propterea quod familiares, et mamma in particulare, semper nutella
celat in impensabilis loci ut evideant filiis sbafare come soliti sunt.
    Sed domanda spontanea nascet: si mamma contraria est filiales sbafationes,
pera Nutella compra et postea celat ? Intelligentiore fuisse non comprare
manco per nihil... sed forse mammae etiam Nutella sbafant: celatio altrum
non est vendetta trasversalis materna propterea quid ea stessa victima
fuit sua volta matris suae. "Sic eri tua mamma Nutella celavit, sic hodie
celis filiis tuis". Sed populum toto cognoscit ingenium puerorum si in ballo
Nutella est: vista felinos similante habent ut scruteant in tenebris
credentiarum; manes prensiles aracnidorum modo ut arrampiceant super
scaffalos sgabuzzinarum; olfactum caninum - canibus superior - per
Nutellam scovare inter mucchios anonimarum marmellatarum fructarum.
    Memento semper: filius, inevitabile, Nutella scovat sed non semper
magnat. Infactum, fruxtrazione maxima filii si habet quando filius scovat
barattolum sed hoc barattolus novo atque sigillato est, propterea quod
si filium aprit et intaccat barattolum intonsum, sputtanatus fuisse !
(Eh ! erat novus...).
    Hoc res demonstrat omnibus mammis nascondimentos novorum barattolorum
Nutellae fatica sprecata esse. Non fruxtratione maxima, sed notevolis
incavolation si habet si filium ritrovat barattoum quasi vacuum, giusto
minima cum Nutellae et alcunam partem manducare non potest quod barattolum
vacuum buttatum fuisse ab mamma, non conservatum, inde semper minimum fondum
nutellae rimanendo est.
    Hoc res demonstrat omnibus mammis nascondimentos quasi vacuorum
barattolorum Nutellae ulteriore fatica al quadratum esse.
    Unica possibilitas felicitatis filiis est rinvenire barattolum medio
vacuum et medio plenum, in hoc modo dues o tres cucchiaii Nutellae
videantur sbafandi sunt smucinatio atque mischiatio Nutellae rimastae ut
si fingeat nemo toccavit nemo magnavit. Etiam, primarie importanza res,
cucchiaillus lavare asciugaroque ne tracciam ullam lasciare. Hac
tertia ipotesis unica ragione est pro fatica mammarum, sed ulteriores
domandae spontaneae nascunt. Ne valeat la penam ? Hoc casinus toto
per tres cucchiaillus fetientos Nutellae ? Qui ve lo facit fare ?
Et postea, postea, non vi lamentatis si filii, provati astientiarum
Nutellarum, drogaturi sunt ! Ullas lacrimas cocodrillarum accettae
sunt: non dicite non avvertendi non fuissimus.
Salutis baciisque.
Caius Julius Ferrerus.

************************
Non so se qualcun'altro aveva gia postato questo testo....
a me e' piaciuto moltissimo. L'unica rottura e' stata la ricopiatura.
saluti
Luigi

--- GoldED 2.41
 * Origin:  Aaaaaarrrrgghh : 740 (2:332/201.10)
SEEN-BY: 331/101 105 108 110 211 301 304 306 315 318 331 349 332/1 2
SEEN-BY: 332/107 108 200 201 202 212 404 504 505 508 510 516 600 333/100
SEEN-BY: 334/800
.PATH: 22201/10 332/201 1 2 331/101 301 318
chatter.ita_1993.txt · Last modified: 4/03/2016 07:33 by lrosa